“Un’Isola che si sta aprendo al mondo. Percorsi individuali e sfide sociali“

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Lunedì 17 novembre dalle16 alle 19 nell’Aula rossa della Facoltà di Scienze politiche  (Sassari, Viale Mancini n. 5 ) si terrà un seminario aperto al pubblico sul tema “Un’Isola che si sta aprendo al mondo. Percorsi individuali e sfide sociali“, organizzato dal Centro studi urbani del Dipartimento di Economia, Istituzioni e Società. L’incontro rientra nell’attività didattica del corso di sociologia urbana della Facoltà di Scienze Politiche e della scuola di dottorato in Scienze sociali – indirizzo in Scienze della Governance e dei sistemi complessi.

Occasione e pretesto di questa iniziativa è il libro di Giacomo Mameli, La Sardegna di dentro. La Sardegna di fuori (CUEC 2008). In quest’ultimo libro Mameli racconta una Sardegna che fuoriesce dagli stereotipi e dai luoghi comuni, i cui protagonisti sono, come ha scritto Remo Bodei nella sua introduzione, quelli che normalmente non hanno voce, ma che, grazie alla loro capacità di fare e di rinnovarsi stanno aprendo la strada a interessanti forme di sviluppo locale nel rispetto delle tradizioni e del territorio.

Partendo da queste dense pagine, studenti, studiosi di diverse discipline e professionisti converseranno con l’autore sia per capire in che direzione sta andando il mutamento della Sardegna, con quali protagonisti e con quali progetti imprenditoriali; sia per cogliere le eccellenze culturali e le innovazioni che anche in Sardegna si stanno affermando, nonostante i limiti e le debolezze del sistema economico dell’Isola. Al seminario interverranno il musicista Angelo Vargiu; Maria Letizia Pruna, docente di Sociologia politica dell’Università di Cagliari; l’architetto Sandro Roggio; Raffaella Sau, docente di Filosofia politica e Camillo Tidore, docente di Sociologia dell’ambiente e del territorio dell’Università di Sassari. I lavori saranno coordinati da Antonietta Mazzette.

  
Il programma completo è scaricabile qui.