L'unico segno che voglio è quello di un bacio - 2016

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 
è quello di un bacio
 
Flash mob contro la violenza di genere
 
25 novembre 2016
II edizione
 
In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, che si celebra ogni 25 novembre, il coordinamento Diritti al Cuore DOC (Diritti, Orgoglio, Cittadinanza) promuove a Sassari, per i secondo anno consecutivo, un flash mob che si terrà proprio venerdì 25 novembre alle ore 19.00 in piazza d’Italia.
Anna Doppiu (9 novembre) e Bonaria Sanna (8 gennaio) sono due donne uccise a Sassari nel 2016 e sono già 97 le vittime di femminicidio in Italia quest’anno. Violenze maturate il più delle volte tra le mura domestiche, per mano di uomini che dicevano di amarle.
“Crediamo – spiega il Coordinamento Diritti al Cuore DOC sia necessario essere in piazza non solo per commemorare ma anche per rivendicare una seria politica di contrasto della violenza di genere, sia attraverso l'educazione nelle scuole e nelle famiglie (contro stereotipi e ruoli di genere e per una cultura del rispetto e della differenza) che con il sostegno alle strutture di prima assistenza e di accoglienza, che devono crescere nella nostra città.
La violenza lascia lividi e ferite sul corpo e nell’anima di chi la subisce, segni dolorosi e talvolta indelebili, può arrivare a mettere fine a una vita.
Le associazioni aderenti al coordinamento Diritti al Cuore DOC intendono sottolineare l’importanza di un’educazione all’affettività, al rispetto della libertà individuale, alle differenze. “Ricorderemo – spiegano – le  donne uccise quest’anno e poi spiegheremo che l'unico segno che vogliamo è quello di un bacio, simbolo di amore, amicizia, affetto sincero. Lo faremo con il sorriso e chiediamo a tutte le persone di portare con loro: rossetto rosso, per stampare sulle nostre guance quanti più baci possibile; indumenti di colore rosso, sciarpa o foulard, cravatte, a sottolineare la disponibilità a mettersi gli uni nei panni delle altre e viceversa.
Benvenuti cartelli e striscioni per dire #stopviolenzadonne.”
L'iniziativa è aperta alla partecipazione di tutte e tutti, singole persone, gruppi e associazioni.
 

Sassari, 23 novembre 2015
Diritti al cuore DOC