Diventare uomini [Sardegna Pride 2017]

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

 

Diventare uomini

 

Iniziativa nell'ambito del Sardegna Pride 2017

 

La decostruzione dello stereotipo e la collegata ricostruzione di un’identità svincolata dai dettami della cultura imperante sarà oggetto del dibattito che si svolgerà venerdì 9 giugno alle ore 17.00 presso la sala Angioy del Palazzo della Provincia di Sassari.

La città ospiterà Lorenzo Gasparrini, Dottore di ricerca in Estetica, attivista antisessista e noto blogger, per la prima volta in Sardegna. Si partirà dalla presentazione del suo libro “Diventare uomini. Relazioni maschili senza oppressioni” per aprire il dialogo sull’impatto dei condizionamenti sociali nella vita di ciascuna persona.“Nessuno in Italia nasce antisessista o femminista.” Gli uomini, in particolare, vivono un paradosso: hanno l’aspetto dell’oppressore di genere e vengono educati secondo le regole del modello patriarcale. È invece possibile intraprendere un percorso di diserzione, costruendo un’identità propria partendo da sé. Lo stesso paradosso accompagna Gasparrini quando va in giro a parlare del suo libro. Perché dialogare su temi quali pari opportunità, conseguenze culturali del patriarcato o diritti delle donne, porta automaticamente a dedurre che l’orientamento sessuale del portavoce non sia “eteronormato”, quasi a significare che tali argomenti siano solo patrimonio delle donne o degli uomini gay. “Definirmi femminista, in questo Paese, è un problema perché non abbiamo una tradizione accademica in questo senso e perché il femminismo è stato protagonista della storia delle donne. Per questo vengo percepito come quello strano, sbagliato o che si vuole prendere meriti che non ha”, afferma Gasparrini. “Strano”, “sbagliato”, “anormale”: aggettivi usati in tono dispregiativo verso chi popola la comunità LGBT e frutto di una polarizzazione di chi vede solo il bianco e il nero, la suddivisione di tutto in rigidi schemi stereotipati, subendo il condizionamento di valori considerati naturali e scontati.

Esiste dunque un fil rouge tra lotte di mondi apparentemente lontani? Si può essere uomini e femministi? Può la popolazione gay, lesbica, bisessuale, transgender accogliere le istanze del movimento delle donne?

La risposta a queste domande durante il dibattito che si svolgerà in compagnia del Movimento Omosessuale Sardo, noiDonne 2005, collettiva_femminista Sassari e il CAM Nord Sardegna all’interno del fitto calendario di eventi che ci accompagneranno verso il Sardegna Pride 2017, la manifestazione per la giornata mondiale dell’orgoglio di Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender e per i diritti e le libertà di tutte e tutti che si svolgerà il prossimo 8 luglio a Sassari. 

Tutte le informazioni sul Sardegna Pride 2017 sul sito: http://www.sardegnapride.org/

Diventare uomini_Loc